I CONTENUTI

     » Convegni
     » Workshop Formativi
     » Workshop Business

Focus 2009
Casi di Successo
Aree Tematiche

  Download Excel

  Relatori
  Aziende / Associazioni
  I consigli della tua Associazione
L'evento
Catalogo Espositori 2009
SMAUStory
Premio Innovazione ICT
Fuori Salone Smau
Unpacking Smau
Gallery Espositori
Osservatorio
Smau-School of Management
Partner Media / Enti
Area Stampa
SmauOnAir
SmauTV

PER GLI ESPOSITORI

Informazioni
[Area Riservata]
SMAU.Portal
Torna al portale SMAU
Home   »   Workshop Formativi Milano 09

 

 
  (cod.1469) Come proteggere reti e sistemi di Automazione, Controllo e Telecontrollo da rischi informatici nell'industria e nelle utility  

A cura di: AIPSI, Sikurezza.org
Relatore: Pennasilico Alessio, Tieghi Enzo Maria  
Categoria : Workshop Formativi Milano 09
Area: Sicurezza del sistema informativo, Technology
Focus: F03 Operations, Logistica e Supply Chain
Giorno/Ora :       ore: 12:30
Durata : un'ora
Sala: Sala1 pad.3

Il tema è relativo alla Cyber Security Industriale: perché la security informatica è importante anche per le nostre industrie ed infrastrutture e come proteggere dai rischi informatici i sistemi che governano la produzione nelle aziende industriali e gli impianti nelle infrastrutture.
SCADA, PLC, DCS, RTU ecc. sono sigle che identificano i sistemi di controllo ed automazione utilizzati nella gestione di impianti e macchinari sia nelle industrie di processo e manifatturiera ma anche in tutte le infrastrutture quali energia, acquedotti, municipalizzate, trasporti, edifici, aeroporti, ospedali, ecc. Ci rendiamo conto quindi che minacce e vulnerabilità tipiche di reti e sistemi che trasportano le informazioni e dati possono ora propagare il rischio di interruzione di servizio o di produzione. Budget, personale e risorse impongono delle priorità per mettere in
sicurezza e proteggere da rischi informatici il sistema di controllo ed automazione utilizzato in fabbrica e nelle infrastrutture. Di metodologie per attività di messa in sicurezza i sistemi ne esistono molte. Sappiamo che la "messa in sicurezza" è un processo e non si può pensare di affrontare il tema solo in fase di disegno, sviluppo, installazione o  manutenzione del  sistema. Dobbiamo ricordarci che minacce e  vulnerabilità di oggi, domani potranno essere irrilevanti e se ne affacciano ogni giorno di nuove. In questa presentazione si chiariscono le premesse, si fa riferimento agli standard, si accenna a casi: il tutto con lo scopo di aumentare la consapevolezza e la conoscenza dei rischi ai quali tutti noi siamo esposti.

 

Allegati: